Tenerotto Grigiolino E Ruvidone - 1996 - Renato Pareti Official Web Site

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tenerotto Grigiolino E Ruvidone - 1996

Compositore > Zecchino D'Oro

TENEROTTO GRIGIOLINO E RUVIDONE
Parole di Renato Pareti
Musica di N. Kodalli

C’è un passerotto qui sopra il davanzale,
canta una strana canzone che fa:
“cip cip ciop che bello volare,
per un po’ di pane si danzerà”.

Passerotto tenerotto piccolo piccolo,
tieni il mio pane mangialo
passerotto tenerotto piccolo piccolo,
resta a tenermi compagnia

C’è un bel gattino qui fuori dalla porta,
miagola miagola non se ne va
vuol giocare con la mia torta,
è tutto bagnato che freddo ha!

Bel gattino grigiolino morbido morbido,
tieni la torta e mangiala
Bel micino grigiolino morbido morbido,
resta a tenermi compagnia.
C’è un cagnolone che è sporco e spettinato,
gratta alla porta poi grida: “bau-bau”
va ad aprire il micino bagnato,
mentre il passerotto gli fa “cip ciau”

Cagnolone ruvidone cucciolo, cucciolo,
vieni un po’ qui, ti spazzolo ...
Cagnolone ruvidone, cucciolo, cucciolo,
resta a tenerci compagnia ...

Ci vuol poco, tanto poco, credimi,
credimi per aver qualche amico in più.
Ci vuol poco, tanto poco, provaci,
provaci e non sarai più solo tu

Siam tutti insieme qui, dentro la mia stanza ,
ci raccontiamo due storie tra noi
quattro amici che fan conoscenza,
mentre il mondo va per i fatti suoi.

Ci vuol poco, tanto poco, credimi, credimi,
per aver qualche amico in più
Ci vuol poco, tanto poco, provaci,
provaci e non sarai più solo tu.

Gli animali son come noi:
han bisogno di compagnia
e di un poco di carità di rispetto e libertà.
E di un poco di carità di rispetto e libertà.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu