Se tutto è un gioco - Renato Pareti Official Website

Renato Pareti

Vai ai contenuti

Se tutto è un gioco

ESSERE NONNO > Articoli 2018
E' difficile convincere i bambini a fare certe cose tipo lavarsi i denti, le mani, fare l'aerosol, rimettere in ordine, assaggiare qualcosa di nuovo che non li ispira, etc. I bambini nascono con i "NO" incorporati! Ho scoperto però che, se si trasforma tutto in gioco, riesci a ottenere dei risultati fantastici e, in più, riesci anche a divertirti con loro. -Amore, hai delle mani sporchissime, andiamo a lavarle!- -No!- -Nooo? Ma lo sai quanti microbi hai toccato?- -Cosa sono i microbi, nonno?- -Sono delle bestioline piccole piccole che volano nell'aria e portano malattie!- -Io non li vedo, mi stai raccontando una storia?- -Macchè storia, sono talmente piccoli che non si riescono a vedere, ma ci sono e sono tanti! Dai andiamo a lavarci le manine che anch'io sono pieno di microbi!- -No!- -E se facessimo il gioco della saponetta?- -Che gioco è?- -Prendi tra le mani la saponetta che ha un profumo buonissimo, la bagni e la rigiri senza farla cadere nel lavandino. E' un po' difficile, ma mi sa che tu ci riesci ... Vieni che ti fa vedere il nonno...- Finalmente siamo in bagno! Apro il rubinetto, prendo la saponetta, la bagno per bene e me la rigiro tra le mani mentre si genera la schiuma. -Voglio farlo anch'io- -Ma certo tesoro, tieni ..- L'afferra e subito le cade nel lavandino. -Ma nonno, scivola!- -E' proprio questo il gioco! Più riesci a tenerla tra le mani e farla girare senza che cada, più si diventa bravi. Le prime volte è un po' difficile; cadeva anche a me da piccolino, ma adesso guarda che bravo il nonno, ci gioca senza farla cadere... Ti aiuto io con le mie manone e poi vedrai che ci riesci da sola!- E così facendo le sue manine sono tutte belle insaponate, tra una caduta di saponetta e l'altra. Ogni volta che la perde, la riprende con ostinazione e riesce a farle fare uno o due giri ed è contenta. -Hai visto nonno, che ci riesco anch'io?- -Ma sei bravissima! D'ora in poi faremo la gara; chi riesce a tenerla di più in mano avrà vinto.- Le risciacquo la manine morbide e gliele asciugo. -Vai a farle vedere alla nonna e falle sentire come sono profumate!- E corre verso la cucina tutta contenta gridando: -Nonna, guarda le mie mani come sono pulite e senti l'odore!- Dentro di me la GIOIA e non mi so spiegare come possa essere così bello lavare le manine di Nicole.
Sito ufficiale - Copyright 2020
Torna ai contenuti