Quello Che Le Ragazze Non Dicono - Renato Pareti Official Web Site

Vai ai contenuti

Menu principale:

Quello Che Le Ragazze Non Dicono

Attore

REGIA DI CARLO VANZINA
Per arrivare a Milano niente traffico: viva l’estate!
Sul set sono già tutti in fermento quando arrivo e, in pochissimo tempo, sono vestito, truccato, pettinato, pronto per girare.
Carlo Vanzina è serioso come sempre, educato, di poche parole, mai un attimo di tregua.
Solo quando ci fermiamo per il pranzo ho occasione di chiacchierare un po’ con lui. Siamo soli sul camper e mi spiega, con dovizia di particolari, come realizza i suoi film, partendo dalla sceneggiatura, che di solito scrive assieme al fratello, sino ad arrivare al montaggio.
Ogni tanto fa qualche riferimento a Steno, suo padre, per poi scivolare su piccoli dettagli riguardanti la sua famiglia.
Io gli racconto a mia volta di papà, della mia musica e l’ora di pausa vola via.
Nel pomeriggio c’è la scena del cazzotto che mi devo beccare dal fidanzato (nel film) di Martina Colombari. Quest’ultima è davvero bella, simpatica e molto spontanea nella recitazione. Mi confida che il ruolo interpretato da me rappresenta un tipo di uomo che detesta e sono d’accordo con lei.
Le dico anche che sono un milanista sfegatato e che apprezzo tanto suo marito Billy e lei mi sorride. E’ proprio bella.
Il ciack, purtroppo si deve ripetere quattro o cinque volte per colpa mia. Devo, infatti, spostarmi e cadere all’ultimo momento, quando cioè il pugno è a pochi centimetri dalla mia mascella, ma l’istinto di conservazione mi fa scansare appena lo vedo partire. Alla fine ce la faccio e la scena risulta credibile. Chissà nel montaggio come verrà? Carlo mi ha spiegato che uniscono due angolazioni diverse e il risultato fa sembrare che il cazzotto lo prendi davvero.
Mi hanno anche detto che, spesso e volentieri, queste scene le girano con controfigure, per cui mi devo ritenere tranquillo e soddisfatto se alla fine Vanzina ha detto:-va bene! Ok!

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu